Sanificazione ambientale , 12 cose da sapere

Con il DPCM del 26/4/2020 il governo ha stabilito delle regole da seguire affinché si possa tornare a lavoro e riaprire la propria attività commerciale.

Siamo stati fermi per diverso tempo e ora che si tratta di ripartire, è fondamentale non incappare in errori che potrebbero farci poi rischiare multe salate o -peggio- la chiusura dell’attività.

Abbiamo quindi deciso di leggerci tutto ciò che in questo periodo è uscito sotto forma di decreti, note del ministero della Sanità, note da parte dell’istituto superiore della sanità e stilare una classifica aggiornata di quello che si può fare o quello che non andrebbe fatto per sopravvivere al post covid-19. 

Nel caso volessi approfondire,  clicca sui seguenti link:

Misure di contenimento del covid-19 negli esercizi commerciali

protocollo di regolamentazione per il contenimento del Covid-19 nei cantieri

protocollo di regolamentazione per il contenimento del Covid-19 negli ambienti di lavoro

Attività commerciali-precauzioni da adottare

  • “I locali commerciali devono garantire la pulizia e la sanificazione almeno due volte al giorno, ed in funzione dell’orario di apertura “
  • Come vedi si specifica la parola “pulizia” oltre a “sanificazione”, è importante sapere che la sanificazione senza un’adeguata pulizia è inutile. Se c’è lo sporco il disinfettante non raggiunge le superfici da disinfettare, per questa ragione 
  • “garanzia di adeguata aerazione naturale e ricambio d’aria”
  • se ne hai modo il ricircolo d’aria è la cosa migliore, devi tener presente che qualora avessi un impianto di aria condizionata dovrai prevedere la sanificazione anche dei filtri ed evitare il ricircolo interno dell’aria. 
  • “Ampia disponibilita’ e accessibilita’ a sistemi per la disinfezione delle mani. In particolare, detti sistemi devono essere disponibili accanto a tastiere, schermi touch e sistemi di pagamento”

  • uno dei principi della lotta al covid-19 sta nel fatto che si debbano tenere sanificati tutti i posti raggiungibili con le mani, pertanto mous, tastiere, bancomat, telefoni.. sono tutte superfici che vanno sanificate in quanto il semplice contatto può essere veicolo di trasmissione
  • “uso di guanti usa e getta nelle attività di acquisto e mascherine nei luoghi e ambienti chiusi”
  • devi tener presente che questi DPI andrebbero considerati come rifiuti speciali, pertanto non potresti gettarli nel cestino dei rifiuti indifferenziati ma dovresti prevedere un servizio di smaltimento con rilascio di certificazione di avvenuto smaltimento a norma di legge

Ambienti di lavoro -precauzioni da adottare

  • “l’azienda deve assicurare la pulizia giornaliera e la sanificazione periodica dei locali, ambienti, postazioni di lavoro, aree comuni e svago “
  • Il consiglio che diamo è quello di utilizzare per le pulizie prodotti disinfettanti in modo da poter avviare una sanificaione anche in fase di pulizia ordinaria ad integrazione della sanificazione periodica che dovresti fare o far fare
  • “occorre garantire la pulizia a fine turno e la sanificazione periodica di tastiere, schermi touch, mouse con adeguati detergenti, sia negli uffici, sia nei reparti produttivi”

     

  • anche in questo caso è evidenziata la necessità di pulire quotidianamente e sanificare periodicamente gli oggetti di lavoro che sono usati di frequete come telefoni, fotocopiatrici, tastiere mouse etc. perchè veicoli di trasmissione del virus
  • nelle aree geografiche a maggiore endemia o nelle aziende in cui si sono verificati casi di covid-19 è indispensabile fare una sanificazione  ai sensi della circolare 5443 del 22/02/2020
  • questo paragrafo in modo particolare si commenta da solo, se vuoi riaprire è necessario fare una sanificazione dei locali.
  • Puoi farla da solo? secondo noi si, deve farla perforza una società specializzata ? non è esplicitato.
  • Tuttavia ti consigliamo di valutare la possibiltà di affidarti a dei professionisti come noi. Usare disinfettanti professionali e dei DPI idonei permette di lavorare in sicurezza e di sanificare in modo più efficace il proprio ambiente di lavoro

cantieri-precauzioni da adottare

  • il datore di lavoro assicura la pulizia giornaliera e la sanificazione periodica di spogliatoi, aree comuni, mezzi d’opera, ivi incluse le cabine di pilotaggio
  • i cantieri vanno puliti quotidianamente e sanificati secondo quanto il datore di lavoro stabilisce;  a nostro parere un intervento con termo nebulizzatore è la soluzione più pratica e veloce da adottare, i controlli delle avvenute sanificazioni e pulizie sono a carico del datore di lavoro

quali sono i migliori sistemi per effettuare una sanificazione e quali quelli non buoni contro il Covid-19?

  • sanificazione a contatto 
  • sanificazione a vapore
  • sanificazione con nebulizzatore o termonebioggeno
  • sanificazione all’ozono
  • a contatto: è l’unica riconosciuta dal ministero della sanità ed indicata nella circolare 5443 del 22/02/2020, consiste in una pulizia manuale di tutte le superfici   
  • a vapore: se non è coadiuvata dall’uso del disinfettante non è efficace contro il Covid-19 (noi disponiamo di una macchina al vapore con doppia cisterna per acqua e disinfettante, il calore da solo non basta
  • con nebulizzatore o termonebulizzatore: consiste nell’irrorare in una stanza del disinfettante sotto forma di “fumo” che depositandosi sulle superfici poi disinfetterà 
  • ozono: non va bene per la sanificazione, pur essendo un disinfettante naturale ed ecologico, non vi sono evidenze scientifiche sulla sua efficacia contro il Covid -19 e lo stesso minisitero della Salute non lo contempla fra i sistemi di sanificazione anzi lo cita esplicitamente come non idoneo clicca qui e vai al punto 8

Sei obbligato a rivolgerti a noi per la sanificazione del tuo locale?

Ti sembreremo pazzi ma non ci piace dire bugie come fanno in molti.

Non sei obbligato a rivolgerti a ditte specializzate di sanificazione per poter entrare nel tuo locale.

Potresti tranquillamente dotarti dei disinfettanti indicati nella circolare e armarti di santa pazienza e pulire e disinfettare la tua attività

TUTTAVIA…

Tuttavia il nostro consiglio è quello di affidarti ad un professionista -almeno per la sanificazione obbligatoria per la riapertura-in quanto i prodotti disinfettanti che utilizziamo -oltre ad essere certificati ed efficaci contro i virus incapsulati- vengono applicati da professionisti del settore e di conseguenza il risultato sarà sicuramente migliore del “fai da te”.

Non sottovalutare l'aspetto commerciale della faccenda

Sopratutto se hai un’attività aperta al pubblico, mostrare alla clientela che si è provveduto a rendere “sano” il proprio locale è una forma di pubblicità molto importante.

Noi poi rilasciamo un certificato che puoi  esporre in vetrina e dimostrare che la sanificazione non l’hai fatta tu ma l’hai affidata a professionisti.

E  ai clienti più simpatici regaliamo anche un breve video! 😉

Sfrutta i vantaggi fiscali

Le sanificazioni, cosi come l’acquisto dei DPI e delle attrezzature per la sanificazione e disinfezione, sono detraibili al 50% per tutto il 2020.

Purtroppo l’iva è stata portata al 22% , in ogni caso l’importo della detrazione è comunque corrispondente ad una cifra non indifferente.

Hai bisogno di altre informazioni o preventivi?

Contatti

forse potrebbe interessarti anche:

Facebook
WhatsApp
Twitter
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *