Fase 2-riapertura il 4 maggio

Siamo stati bravi e ligi agli obblighi di distanziamento sociale cui da Marzo siamo stati sottoposti per far fronte all’epidemia di covid 19 che ha colpito tutto il mondo.

Finalmente, questa sera 26 aprile 2020, il premier Conte in una lunga conferenza stampa ha diffuso le prime regole che contraddistingueranno il ritorno progressivo alla normalità (si spera) della nostra cara Italia.

 

La riapertura del 4 maggio sarà progressiva

Esattamente, sarà progressiva, gradualmente ricominceranno a lavorare alcune attività commerciali e poi via via nel corso delle settimane si aggiungeranno anche le altre.

Ma iniziamo a vedere quali saranno le novità per la fase 2

Coronavirus, dal 4 maggio si a incontri con familiari

Finalmente, anche se con obbligo di mascherina, nonni, figli e nipoti potranno tornare a vedersi ed incontrarsi. Non vorrà dire fare una “riunione di famiglia” tuttavia sarà un modo per bypassare le telefonate via skype/whatsapp e ricominciare a scambiare quattro chiacchiere a (è proprio il caso di dirlo) quattr’occhi.

Riapertura il 4 maggio delle attività produttive

Dal 27 aprile riapriranno le attività ritenute strategiche (finalmente la nostra super macchina a vapore per la disinfezione a caldo, ordinata a marzo, entrerà in produzione e non appena ci verrà consegnata saremo in grado di ampliare la nostra offerta di sanificazione per le aziende) ed i cantieri dell’edilizia pubblica e del manufatturiero ed export (queste attività dovranno comunque fare richiesta per autorizzazione in deroga ai prefetti) mentre dal 4 maggio riapriranno altre attività come la cantieristica residenziale (gli amici di artepiana specializzati in recupero e restauro di pavimentazioni saranno felici) ed il commercio all’ingrosso.

Anche bar e ristoranti potranno riaprire offrendo servizio di take away, (a tal proposito ricordiamo di effettuare un sanificazione periodica dei locali pre apertura, potete contattarci per informazioni)

Successivamente fra metà maggio e i primi di giugno apriranno anche musei , mostre, centri estetici, parruccchieri e altre attività commerciali

.

La riapertura del 4 maggio riguarderà anche altro

Finalmente potremo partecipare ad alcune  funzioni religiose  come i funerali. Molti, troppi, in questo periodo hanno perso i propri cari e non hanno potuto avere un momento di commiato con amici e parenti.

Ora la forbice si apre e potranno partecipare alla funzione religiosa almeno 15 persone. Non molte ma sicuramente meglio di niente.

Fase 2: affrontare la riapertura con "metodo e rigore"

Alle imprese che potranno riaprire e ripartire il 4 maggio  sarà consentito avviare delle attività propedeutiche per consentire la riapertura.

Fra queste c’è sicuramente la pulizia del proprio locale dopo un lungo periodo di chiusura e la sanificazione ambientale.

A tal proposito vogliamo ricordarti che weclean ha sviluppato il metodo “saniclentop” che prevede tre step di sanificazione con rilascio di certificazione e valida per tutte le tasche.

scarica il mini ebook relativo alla sanificazione ambientale per capirne di più .  

bene pensiamo di averti fatto cosa gradita riassumendo in grandi linee quanto detto dal nostro Premier Conte questa sera.

Per vedere il testo completo della bozza del decreto clicca qui, mentre per la lista delle attività che potranno riaprire dal 4 maggio con relativi codici ateco clicca qui

 

Ti è piaciuto questo articolo? condividilo con i tuoi amici o lascia un commento
Facebook
Twitter
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *